Lezioni di Federalismo

Conversazioni con nonno Vico. “Il popolo sovrano in un paese federalista”

Dallas (Texas) – Ecco un esempio di come il popolo sovrano si afferma nei paesi confederati.

All’orario di chiusura in un supermercato si presenta un uomo che, pistola alla mano, si fa consegnare gli incassi da alcune cassiere. Durante la fuga un poliziotto cerca di fermarlo e lui lo uccide. Viene raggiunto, arrestato, processato e condannato al massimo della pena che, nel Texas, è quella di morte.

Durante il lungo periodo trascorso nel braccio della morte, attendendo il risultato dei ricorsi, il condannato si scopre una notevole vena letteraria e scrive alcuni libri. Uno in particolare ha grande successo internazionale. La comunità intellettuale mondiale si mobilita per evitare a questo artista la fine orribile che lo aspetta e vengono inoltrate petizioni e domande di grazia.

Ma a chi debbono essere rivolte? Al Presidente degli Stati Uniti? Al Ministro della Giustizia del Governo federale?

Per rispondere a questo quesito serve una premessa: l’esito della battaglia decisiva di Yorktown (Virginia 1781) trasforma 13 colonie in 13 Stati indipendenti e totalmente sovrani. Passarono 8 anni di discussioni, minacce e alterchi prima che i Padri della Patria convincessero i rappresentanti dei 13 Popoli sulla validità della soluzione Federale. Nel 1789 venne eletto il primo Presidente e promulgata la Costituzione degli USA. Costituzione che prevede una serie di competenze affidate alla sovranità dei Popoli degli Stati, tra cui la Giustizia. La Costituzione, altresì, sancisce che il Governatore di ogni Stato venga eletto da ciascun Popolo ogni 4 anni. I Governatori sono per Costituzione capi degli esecutivi degli Stati e Comandanti supremi delle guardie di ogni Stato. Ecco la figura istituzionale che il Popolo elegge per difendere e gestire la propria sovranità.

Dal momento che il Popolo, per Costituzione, è sovrano in ambito di Giustizia e ne ha affidato la gestione al Governatore, solo quest’ultimo può nelle veci di messaggero del Popolo concedere grazia o permutare pene. A lui si devono rivolgere le suppliche e le intercessioni: in ultima analisi al Popolo al quale, negli Stati Federali senza limitazioni di sorta, appartiene la sovranità.

“E’ stato detto che la democrazia sia la peggior forma di governo, eccezion fatta per tutte le altre” (Winston Churchill – Discorso alla Camera dei Comuni Novembre 1947)

Pier Luigi Torielli 

(Conversazioni con nonno Vico)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...