Editoriale

Astensionismo, lasciamo cadere la zavorra dei “Peggiori” come l’Aquila fa con il corvo, in una bellissima leggenda metropolitana. Voliamo in alto e scarichiamo i servi sciocchi di poteri così deboli, che sono capaci di governare solo in stato di emergenza

Gabriella Poli – Stiamo vivendo in uno dei periodi più bui della storia dell’umanità. Un periodo nel quale servi sciocchi di poteri così deboli, che sono capaci di governare solo in stato di emergenza, spadroneggiano sui loro datori di lavoro: i cittadini che li hanno assunti tramite il voto per amministrare l’impresa Paese.

Non solo questi servi sciocchi si sono rivelati incompetenti nella conduzione dell’impresa, ma hanno elaborato una legge elettorale che impedisce al cittadino di scegliere se cambiarli o rinnovare loro il contratto già firmato (votato) in precedenza.

E allora mi domando chi votare se non possiamo scegliere. Se la scelta è obbligata dai segretari di partito, da improbabili alleanze, da tempi strettissimi studiati a tavolino da “lor signori”, che rispondono alla finanza internazionale, per impedire a una eventuale nuova lista contro sistema di presentarsi?

Penso che a questo punto l’astensionismo sia la massima espressione di sfiducia. Sia il più grande sberleffo verso questa accozzaglia di “scappati di casa”, peraltro eletti dal popolo italiano che ha creduto, a suo tempo, a luride promesse di luridi guitti che praticano la politica.

Non cambierà nulla agli effetti delle elezioni ma almeno smetteranno di dire che sono lì, nell’Olimpo dei guitti, perché “sono stati votati dalla maggioranza degli italiani”.

Voliamo alto come l’aquila che si libera del corvo sulla sua schiena, come recita una leggenda metropolitana, semplicemente alzandosi in quota e facendolo precipitare.

Ecco facciamo precipitare i guitti da palcoscenico direttamente in discarica, l’unico luogo adatto a loro. E protestiamo con la nostra assenza. Cosa potrebbero governare? Il vuoto cosmico?

Il dibattito è aperto!

Categorie:Editoriale

Con tag:,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...